Dal Territorio

Roma, 6 maggio 2017

VILLA ALDOBRANDINI, DE PRIAMO-TOZZI (FDI): INTERROGAZIONE SU CHIUSURA (OMNIROMA) Roma, 06 MAG - "Giorni fa abbiamo ricevuto dai cittadini la segnalazione che i cancelli di Villa Aldobrandini, al rione Monti, sono chiusi e ciò chiaramente impedisce l'accesso ai giardini. Pertanto stamane abbiamo effettuato un sopralluogo verificando effettivamente che la Villa è inspiegabilmente chiusa. Ci domandiamo: che succede? Lunedì depositeremo un'interrogazione urgente sia al I Municipio che in Campidoglio per capire quanto accaduto. Forse la ricetta per tutelare il verde è quella di impedire che i cittadini ne possano godere? Attendiamo fiduciosi". È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Andrea De Priamo, vicepresidente dell'Assemblea Capitolina e consigliere comunale, e Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio. red 061754 MAG 17 NNNN

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 4 maggio 2017

Omniroma-PIAZZA INDIPENDENZA, TOZZI-CARAMANNA (FDI-AN): "CENTRO STORICO TERRA DI NESSUNO" (OMNIROMA) Roma, 04 MAG - "Nella Roma Governata dai 5 Stelle e con il I Municipio amministrato dalla sinistra accade che in piazza Indipendenza, in pieno giorno, tra giacigli e rifugi di fortuna, bottiglie di birra e immondizia venga consumato un amplesso. Tutto ciò avviene davanti al palazzo occupato in via del Curtatone, che ospita immigrati e clandestini non censiti determinando di fatto una situazione di illegalità a cielo aperto e ripetutamente denunciata da Fratelli d'Italia. Il centro storico è diventato terra di nessuno, grillini e Pd cosa fanno?". E' quanto dichiarano in una nota congiunta glie esponenti di Fdi-An, Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio e il consigliere municipale Gianluca Caramanna red 041813 MAG 17 NN

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Roma, 27 aprile 2017

Omniroma-CULTURA, FDI-AN: DA MUNICIPIO I OK A MOZIONE PER TARGA RICORDO GIAMPIERO RUBEI 27 APR - "Con grande soddisfazione annunciamo che stamane durante la seduta del Consiglio del I Municipio I'Aula ha votato all'unanimità una mozione, che vede Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale come primi firmatari, in cui si richiede di apporre una targa, in via Ostia, in ricordo di Giampiero Rubei persona di grande spessore culturale. Ha promosso il jazz italiano nel mondo e portato i grandi interpreti internazionali in Italia con Festival di Villa Celimontana ed ha permesso alla Casa del Jazz, sotto la sua direzione e la sua esperienza, di raggiungere livelli di eccellenza. Stimato da artisti e addetti ai lavori per il suo entusiasmo e la sua competenza siamo convinti che tale riconoscimento rappresenti il giusto tributo ad una figura che si è spesa per favorire la cultura a Roma".
È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio e Federico Mollicone responsabile Cultura Roma, i consiglieri municipali Gianluca Caramanna e Lorenzo Santonocito. red 271251 APR 17 NNNN


----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 10 marzo 2017

Omniroma-PIAZZA VITTORIO, TOZZI (FDI-AN): "INSERIRE PORTICI IN RIQUALIFICAZIONE" (OMNIROMA) Roma, 09 MAR -
"Quanto accaduto oggi a piazza Vittorio deve far riflettere coloro che ancora non hanno compreso che la riqualificazione dell'Esquilino passa anche dai portici della piazza. Si coinvolgano i condomini per avviare senza indugio la riqualificazione urbanistica e commerciale della piazza stessa". È quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fdi-An nel I Municipio. red 091823 MAR 17 NNNN
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Roma, 1 marzo 2017

Omniroma ESQUILINO, DE PRIAMO-TOZZI (FDI-AN):
GRAZIE A INIZIATIVA FDI I GRILLINI ESCONO DA LETARGO
OMR0108 3 POL TXT Omniroma-ESQUILINO, DE PRIAMO-TOZZI (FDI-AN): GRAZIE A INIZIATIVA FDI I GRILLINI ESCONO (Omniroma) Roma, 27 FEB -
"Oggi il sindaco Raggi ha effettuato un blitz a piazza Vittorio e al mercato Esquilino. Evidentemente la nostra iniziativa di richiedere un Consiglio straordinario e porre al centro del dibattito politico la questione Esquilino ha finalmente indotto al maggioranza grillina a uscire dal letargo e occuparsi della vicenda. Ora si proceda senza indugio ai lavori della piazza, al rilancio del mercato e a tutte le questioni citate nel nostro documento approvato da tutte le forze politiche". È quanto dichiarano, in una nota congiunta, gli esponenti di Fdi-An, Andrea De Priamo consigliere capitolino, Stefano Tozzi capogruppo I Municipio. red 271621 FEB 17 NNNN
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 29 febbraio 2016

I MUNICIPIO, TOZZI (FDI-AN): “CHE FINE HA FATTO L’ITALIANO? FACCIAMO APPELLO A MUNICIPIO PER CAMBIARE NOME A PROGETTO”
“Ma l’uso dell'italiano che fine ha fatto? Siamo a Roma Capitale d’Italia o in una periferia americana o in qualche paesino anglosassone? La sinistra, con l'Amministrazione della Regione e del I Municipio, a Trastevere inaugura lo spazio "I love Mum" il progetto di coworking&colife finanziato con un bando della Regione Lazio, presso la Casa Internazionale della Donne. Si inaugura uno spazio per i bambini e le mamme nella Casa delle Donne e gli si dà un nome pressoché impronunciabile se non dai soliti esterofili che non hanno il minimo rispetto per una lingua antica e nobile come il nostro italiano. E’ una battaglia storica di Fdi inserire l'italiano come lingua ufficiale in Costituzione proprio per evitare queste scelte provinciali. ‘La lingua è come l’arte: costruisce una società’, ce lo ricorda ogni giorno l’Accademia della Crusca. E' la ferrea custode degli idiomi ereditati dai tre sommi autori trecenteschi (Dante, Petrarca e Boccaccio) e del Vocabolario che con alcuni aggiornamenti vive ormai da quattro secoli e si scaglia ogni giorno contro l'uso dell'inglese. La lingua è cemento di una Comunità, perché trasmette valori. Che contano, resistono al tempo e sono come pietre ben squadrate, quelle con cui gli antichi costruivano le belle chiese a Roma o i Fori e che arricchiscono il nostro paesaggio patrimonio universale. Dopo Rome and You al posto di SPQR continuiamo a farci del male, vabbè. Spero che il Municipio recepisca questo appello e cambi il nome di questo spazio con un nome italiano”.
E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fdi-An nel I Municipi

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 29 febbraio 2016

Omniroma-PIAZZA VITTORIO, MOLLICONE-TOZZI (FDI): PROGETTO FU FINANZIATO DA CENTRODESTRA (Omniroma) Roma, 29 FEB - "Stimiamo Giachetti ma se questo è il candidato di punta del centrosinistra stiamo messi maluccio. 'Manco le basi del mestiere' o, peggio, forse un pochino di malafede perché sulla riqualificazione di piazza Vittorio ha preso una bella cantonata. Il progetto per la ristrutturazione della storica piazza, infatti, venne predisposto dall'amministrazione di centrodestra, grazie all'interessamento di Mollicone allora consigliere comunale, seguendo un percorso condiviso insieme a tutte le realtà territoriali, alle associazioni e ai comitati di quartiere". E' quanto dichiarano in una nota gli esponenti di Fdi-An, Federico Mollicone responsabile nazione comunicazione e Stefano Tozzi- "In tempo di vacche magre - proseguono - ci impegnammo e riuscimmo a reperire 2 milioni di euro (fondi statali Roma Capitale) per avviare un progetto che prevedeva il recupero delle antiche vestigia romane e la loro integrazione nell'area a verde per mezzo di percorsi e guide anche interattive; il ripristino della fontana presente agli inizi del 1900, ubicata a ridosso dei resti archeologici dei Trofei di Mario, al fine di ripristinare l'originaria immagine dell'acqua nel giardino; l'integrazione dell'area giardino, la regolamentazione dei nuovi percorsi pedonali, pista ciclabile e nuove alberature. Ci ha pensato però la sinistra, con la giunta Marino, a stravolgere il progetto preliminare bloccando i lavori e azzerando i fondi. Una follia che grida vendetta. La sinistra ha lasciato dunque piazza Vittorio nel degrado e nell'abusivismo commerciale. La prossima volta, quando Giachetti si farà preparare dal suo staff le schede sui territori capitolini che non conosce sarebbe meglio che verifichi prima le fonti e quale sia la verità. Pertanto, s'informi prima di avventurarsi in ricostruzione palesemente false. Allucinante quanto abbiamo dovuto sentire oggi noi insieme ai tanti cittadini che si sono visti traditi da una sinistra che li ha presi solo in giro ed oggi rovescia la realtà". red 291500 FEB 16 NNNN

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 22 febbraio 2016

Omniroma-MUNICIPIO I, TOZZI (FDI-AN): "BENE A MOZIONE PER ONORARE DOMENICO ORANO" (Omniroma) Roma, 18 FEB - "Oggi il Consiglio del I Municipio, ha approvato, all'unanimità, una mozione per onorare Domenico Orano, medico, filantropo, consigliere comunale nei primi del novecento e promotore sociale e culturale del Rione Testaccio, che propone di dedicargli un parco, un giardino o una targa alla sua memoria. Come Fdi-An abbiamo promosso e sostenuto tale mozione sollecitata da diverse associazioni del territorio che oggi sono talaltro intervenute perché riteniamo che la memoria storica vada ricordata tutta per dare alle persone un futuro che sia fatto anche di consapevolezza e identità. Pertanto, bene la mozione, adesso come Fdi seguiremo l'iter con gli uffici di Roma Capitale affinché si arrivi entro breve tempo a dare seguito al provvedimento approvato". È quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo nel I Municipio di Fdi-An. red 181533 FEB 16 NNNN

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 29 gennaio 2016

Omniroma-COLLE OPPIO, TOZZI-MOLLICONE (FDI): "BENE RIQUALIFICAZIONE"

Roma, 29 GEN - "Come Fdi-An festeggiamo anche noi l'avvenuta riqualificazione del parco del Colle Oppio con i fondi del Giubileo. Si è dato seguito alla pluriennale battaglia della destra di far riqualificare questo gioiello al centro di Roma, teatro di tanti momenti spensierati per i cittadini romani. Anche negli incontri con le autorità prefettizie abbiamo sempre sottolineato la necessità di riqualificare e mettere in sicurezza il parco dando seguito alle tante manifestazioni dei comitati cittadini. 
Sarà ora importante avviare un piano regolatore di manutenzione del parco con le associazioni e le istituzioni del territorio, insieme alla programmazione di attività culturali". 
È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Stefano Tozzi capogruppo nel Municipio I e Federico Mollicone responsabile comunicazione. red 291523 GEN 16 NNNN

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 17 dicembre 2015

(AGENPARL) – CENTRO GIOVANI TRASTEVERE 
“Questa mattina in consiglio municipale sono venute a galla tutte le difficoltà di questa maggioranza di centro sinistra, grazie alle perplessità da noi sollevate nei mesi precedenti.
La ratifica del centro giovani fino a ieri sostenuta con forza da Pd e Sel non è passata per il voto di astensione dei consiglieri di maggioranza presenti in aula. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri di opposizione Luca Aubert e Simona Bladassarre (Noi Con Salvini), Lorenzo Santonocito (Forza Italia), Luigi Servilio e Valentina Bellini (PDL), Stefano Tozzi (Fratelli D’ Italia). 
“Il nostro voto contrario – continuano i consiglieri – porterà a nuove elezioni del direttivo e finalmente una vera apertura del centro a tutti i ragazzi del territorio senza preferenze e simboli politici. Inopportuno e poco dignitoso l’atteggiamento a seduta chiusa della Presidente Alfonsi che ha gridato fascisti a un gruppo di ragazzi intervenuti per manifestare il loro dissenso sulla conduzione fino ad oggi del centro giovani”.
 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 10 dicembre 2015

MUNICIPIO I. TOZZI: SU 'CENTRO GIOVANI' MANCA NUMERO LEGALE
"MAL DI PANCIA IN MAGGIORANZA SU DELIBERA CHE SA DI 'MARCHETTA'" (DIRE)

Roma, 10 dic. - "Oggi in Aula consiliare del I Municipio e' mancato il numero legale sulla delibera di ratifica del 'nuovo' comitato di gestione del Centro Giovani di Trastevere. Una situazione di stallo che evidenzia i vari mal di pancia dei consiglieri nel votare una delibera che sa di marchetta agli amici degli amici piuttosto che un mero atto di ordinaria amministrazione. Quando fu votata la delibera sulla costituzione dei Centri Giovani Fdi-An accolse con favore una delibera del genere. Questo perche' venendo dall'esperienza movimentista, l'intento di creare luoghi di aggregazione giovanile uscendo dalla logica delle occupazioni dei centri sociali, che altro non sono che veri e propri ghetti dove si fa una vecchia politica ideologica, e la possibilita' di creare dei luoghi di aggregazione dove tutti i ragazzi senza distinzione culturale o politica si possano esprimere lo consideriamo un fatto decisamente positivo per la crescita dell'autonomia giovanile". Cosi' in un comunicato Stefano Tozzi, capogruppo diFdi-An nel I Municipio. La Presidente Alfonsi invece ha preferito la via della piu' squallida lottizzazione che vede presente il figlio di un consigliere municipale di maggioranza presidente eletto nelle elezioni passate in sordina o meglio alla chetichella, come si direbbe a Trastevere, per far eleggere i soliti amici degli amici giovani del Pd. Mandando cosi al macero i concetti di trasparenza, opportunita' e partecipazione che la presidente tanto sbandiera con pochi evidenti risultati, vista la sua smodata voglia di occupazione di ogni spazio di agibilita' culturale e politica. Oggi in Consiglio e' mancato il numero legale manifestando plasticamente il disagio anche di alcuni consiglieri di maggioranza (tutta la lista civica assente) ed i mal di pancia di quelli presenti che fischiettavano guardando il soffitto per l'imbarazzo a votare una roba del genere. Chiediamo di far ritirare la delibera, di riaprire i termini per l'iscrizione al Centro (aperti dicasi solo 4 giorni per 4 ore ciascuno) per far aumentare il numero degli iscritti al momento circa 30 (ci auguriamo non tutti di chiara fede piddina) e fare nuove elezioni per uscire da una logica padronale e consegnare alla citta' un luogo di reale aggregazione e non il solito circolo del Pd mascherato. Fdi vuole i Centri Giovani, sia chiaro, ma non a queste condizioni", conclude Tozzi.

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 24 novembre 2015

PIAZZA NAVONA.FDI-AN: ORFINI ED ALFONSI SI ARRAMPICANO SU SPECCHI
(DIRE)

Roma, 24 nov. - "Le dichiarazioni di Orfini di ieri su piazza Navona sono assolutamente fuori tema, pur di difendere l'indifendibile scarica la responsabilita' all'ormai povero Marino, ben sapendo che il bando e' stato confezionato dalla Giunta targata Pd del I Municipio. Infatti per un tema cosi' delicato la presidente Alfonsi non ha avuto il buon gusto di presentarsi in Aula e discutere con tutte le forze politiche i nuovi criteri per la fiera di Piazza Navona. Solo a seguito di un'interrogazione di Fdi-An, insieme alle altre forze del centrodestra, la disucssione e' stata fatta quando praticamente i giochi erano ormai fatti. Proprio sul tema della cosiddetta anzianita', che ha favorito solo alcuni noti operatori, come Fdi avevamo avvertito proprio la presidente sui rischi cui si andava incontro, problemi che poi si sono rilevati in tutta la loro compiutezza. Ora addirittura l'Anac vuole vederci chiaro. La Alfonsi forse e' stata un po' troppo vittima della sua voglia di protagonismo pensando di cavalcare un'onda di malcontento tra residenti, operatori economici e i cittadini romani che al momento si sta rilevando un vero e proprio maremoto sulle sorti della vita politica del Municipio I. Ripeteremo all'infinito la nostra posizione: pensare ad una manifestazione senza vincolo di anzianita', aumentare l'artigianato vero, dare priorita' ai 'presepisti ormai quasi scomparsi e con loro qualunque simbolo relativo al Natale, lasciando il posto alla vendita di ogni paccottiglia di quart'ordine nel piu' totale abusivismo. E' necessario lavorare per un progetto piu' ampio, una visione piu' complessa e strutturata sia del sito che delle attivita', non solo eventi inerenti la tradizione natalizia ma un'idea che preveda anche una piattaforma di 'momenti culturali'. Un programma d'insieme condiviso con i residenti, le associazioni dei consumatori e gli operatori. Questo, a nostro avviso, e' un approccio virtuoso per restituire la piazza alla collettivita' e spazzare via ogni ambiguita' con il passato e azzerare una fiera che cosi' com'e' svilisce solo il Natale. Orfini e la alfinsi si arrampicano sugli soecchi, alla presidente, Fdi, avrebbe detto questo se la discussione fosse stata fatta in aula e non solo tra lei e la sua Giunta che si sta dimostrando totalmente inadeguata". È quanto dichiarano in una nita congiunta gli esponenti di Fdi-An Federico Mollicone, responsabile comunicazione, e Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio e Andrea De Priamo portavoce romano.

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 23 novembre 2015

Omniroma-PIAZZA NAVONA, FDI-AN: “TUTELARE PRESEPISTI E ARTIGIANATO”

(OMNIROMA) Roma, 23 NOV - “Da anni, prima in An e oggi con Fdi, sosteniamo che il mercato natalizio di piazza Navona deve essere riqualificato, certamente nell'estetica e nei generi, andando incontro alle esigenze delle associazioni dei residenti, ma senza criminalizzare gli operatori e verificando invece eventuali cartelli commerciali. Pensare quindi ad una manifestazione senza vincolo di anzianità, aumentare l'artigianato vero, dare priorità ai ‘presepisti ormai quasi scomparsi e con loro qualunque simbolo relativo al Natale, lasciando il posto alla vendita di ogni paccottiglia di quart'ordine nel più totale abusivismo. E’ necessario lavorare per un progetto più ampio, una visione più complessa e strutturata sia del sito che delle attività, non solo eventi inerenti la tradizione natalizia ma un’idea che preveda anche una piattaforma di ‘momenti culturali’. Un programma d’insieme condiviso con i residenti, le associazioni dei consumatori e gli operatori. Questo, a nostro avviso, è un approccio virtuoso per restituire la piazza alla collettività e spazzare via ogni ambiguità con il passato e azzerare una fiera che così com’è svilisce solo il Natale". E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An Federico Mollicone, responsabile comunicazione, e Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio e Andrea De Priamo portavoce romano.
 
 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 10 novembre 2015

Omniroma-MUNICIPIO I, TOZZI (FDI): "ALFONSI DISCUTA PRIORITÀ ANCHE CON OPPOSIZIONE"

(OMNIROMA) Roma, 09 NOV - "Chiediamo alla Presidente Alfonsi in quale sede e contesto avrebbe discusso le priorità che dovrà sottoporre al Commissario Tronca. Invece di discuterne con la propria maggioranza riteniamo che sia giusto e rispettoso del ruolo del Consiglio Municipale discuterne anche con tutte le forze politiche presenti in aula. Ci sembra un atteggiamento 'padronale' che la dice lunga sul rispetto che ha la sinistra delle istituzioni. Facciamo presente alla Presidente Alfonsi che la sua maggioranza in Campidoglio è stata dimissionata prima dai romani per manifesta incapacità e poi dagli stessi consiglieri dell'Assemblea capitolina per l'evidente imbarazzo della vicenda scontrini dell'ex sindaco Marino. Ormai essendo sopravvissuti solo i Municipi dal maremoto della sinistra in Campidoglio, non ci sono più forze politiche più titolate di altre a discutere dei problemi della città. Chiediamo quindi di venire in Aula e discuterne con i consiglieri anche di opposizione visto che ormai siamo tutti sullo stesso piano e con la stessa dignità. Consigliamo questo alla Presidente anche in relazione alle sue dichiarazioni, alquanto lacunose, su probliemi come l'Esquilino sedotto e abbandonato dalla sinistra che deve fare solo mea culpa sul definanziamento dei lavori di piazza Vittorio e l'esclusione dai percorsi giubilari delle basiliche. Una mancanza di adesione minima ai problemi del territorio che nonostante le passerelle sui giornali e le televisioni ha lasciato insoddisfatti cittadini e residenti del centro storico".
È quanto dichiara, in una nota, Stefano Tozzi, capogruppo di Fdi-An nel I Municipio.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Roma, 11 settembre 2015

Omniroma-SAMPIETRINI, TOZZI (FDI):“DOPO VIA S.BASILIO MARINO ASFALTA ANCHE SALITA GRILLO"

“Quello che è successo a via di San Basilio è sotto gli occhi di tutti. Una situazione che oggettivamente la dice lunga sulla mancanza di attenzione nei confronti di un simbolo storico del centro di Roma come il sampietrino. La furia iconoclasta della sinistra si è abbattuta anche sulla Salita del Grillo in pieno Rione Monti, dove l’Amministrazione Marino sta compiendo un ulteriore scempio, il sindaco ha deciso infatti di togliere il selciato dalla strada per sostituirlo con il volgarissimo asfalto. Un insulto alla città e alla storia secolare dei sampietrini. Cosa penserebbe il Marchese del Grillo delle Amministrazioni Alfonsi e Marino che stanno deturpando il centro di Roma? Sarebbero sicuramente oggetto di qualche scherzo per essere puniti di tanta superficialità. E’ inaccettabile che questo pessimo sindaco, con il complice silenzio del presidente del I Municipio, sfregi l'identità del centro storico di Roma”. E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fdi-An nel I Municipio.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 29 luglio 2015

Omniroma-COMUNE, GHERA-TOZZI (FDI): MARINO DISERTA PROCESSIONE FESTA NOANTRI

(OMNIROMA) Roma, 27 LUG - “Dopo la vergogna di voler cancellare dalla toponomastica i numeri romani, dopo lo scempio di aver tolto il logo tradizionale di Roma per un simbolo in perfetto stile ‘gender’ come Rome and You, ieri Marino ne ha combinata un'altra. Non si è presentato alla tradizionale processione a Trastevere della Madonna Fiumarola atto conclusivo delle celebrazioni della Festa de Noantri. Un sindaco sempre più distante dalla città per la quale non ha nessun rispetto per le antichissime tradizioni o forse ha proprio evitato la presenza per non beccarsi fischi e insulti dai romani esasperati per una situazione di degrado, incuria e insicurezza ormai dilaganti in tutta la Città. A questo evento hanno addirittura partecipato delegazioni dalla Corsica proprio per sottolineare il carattere universale, importante e sentito che travalica i confini del Rione Trastevere e della Città di Roma. Marino ha deluso anche stavolta”. E' quanto dichiarano in una nota congiunta Fabrizio Ghera e Stefano Tozzi, rispettivamente capogruppo in Campidoglio e consigliere del I municipio di FdI-An.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 5 marzo 2015

Omniroma-ZTL, TOZZI (FDI-AN): "GIUNTA LONTANA DA BISOGNI CITTADINI"

(OMNIROMA) Roma, 03 MAR - "Ho sempre sostenuto, esprimendo voto contrario in Consiglio Municipale, che l'aumento della tariffe sulla Ztl era spropositato. Non solo, proponemmo anche degli emendamenti in Bilancio a favore di residenti e artigiani. Risultato? Bocciati dalla maggioranza di sinistra nel I Municipio. Questa, quindi, è una vittoria nostra ma soprattutto dei ‘cittadini normali’ che vogliono continuare a vivere il centro storico e non ridurlo in un territorio per ricconi e commercianti cinesi - gli unici a permettersi gli affitti spropositati". E’ quanto dichiara, in una nota, Stefano Tozzi, capogruppo di Fdi-An nel I Municipio.
"Dal Tar arriva quindi - aggiunge - l’ennesima bocciatura ad una giunta sempre più lontana dai bisogni dei cittadini. Fdi-An ritiene invece di aumentare a Ztl oltre che di dimensione anche di orari, un’opportunità per aiutare artigiani e commercianti, e diciamo no all'aumento sulla prima macchina della tariffa Ztl, vero balzello per i cittadini normali".


----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 26 febbraio 2015

Occupate!! Occupate!! Qualcosa rimarrà
Omniroma-CINEMA AMERICA, TOZZI (FDI-AN): "SINISTRA REGALA A OCCUPANTI SPAZI COMUNALI"

(OMNIROMA) Roma, 26 FEB - "È proprio così: la sinistra perde il pelo ma non il vizio, ovvero quello di regalare beni pubblici ai propri amichetti schierati politicamente. Sono bravi non c'è che dire e bisogna imparare da loro, come accaduti stamattina in consiglio dove il tema centrale era la sicurezza ed erano stati invitati sia il delegato del sindaco alla Sicurezza, dott.ssa Matarazzo, che i comandanti dei Gruppi del I Municipio della Polizia Locale. Con un blitz la maggioranza prima di cominciare la discussione su un argomento cosi importante ha votato di soppiatto un documento dove si chiede di 'affidare temporaneamente' uno spazio comunale agli occupanti del cinema America. Un vero e proprio regalo in perfetto stile sinistra-radical che predica bene sulla legalità e le pari opportunità ma razzola malissimo quando si cercano di aiutare i giovani ragazzi targati Pd e Sel che occupano abusivamente un bene pubblico. Propongo dei corsi a tutti gli amministratori e consiglieri su come si può beffare la comunità cittadina con il sorriso sulle labbra senza che se ne possa rispondere in termini politici. Occupate tutti, occupate a più non posso, magari con l'aiuto di qualche regista di regime e organico alla sinistra. Detto questo, in consiglio si doveva parlare di legalità e sicurezza (sic!) nel I Municipio, una passerella di buoni propositi e di ragionamenti sociologici che ci hanno lasciati letteralmente esterrefatti. Dopo due anni di amministrazione Marino, un sindaco che ha il primato del più basso gradimento in Italia, ci parlano come risolvere i problemi di sicurezza che a livello cittadino attanagliano tanti romani. Risposte? Il vuoto assoluto, un elenco di ovvietà buoniste che ci ha lasciati tutti disarmati di fronte a tanta inettitudine. La peggiore Giunta Comunale della storia di Roma Capitale (parliamo di oltre 140 anni di storia) che non sa che pesci prendere. Noi per dignità siamo usciti dall'aula nel momento di votare un documento che è solo acqua fresca e che prende in giro i cittadini. Per il resto rimane una maggioranza municipale litigiosa che fa cadere il numero legale sulla votazione di una delibera sui centri sportivi". È quanto dichiara in uns nota Stefano Tozzi, capogruppo Fdi-An nel I Munucipio.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------


 Roma, 11 febbraio 2015

Omniroma-FOIBE, TOZZI (FDI-AN): “DA I MUNICIPIO NESSUNA CELEBRAZIONE”

(OMNIROMA) Roma, 11 FEB - “Apprendiamo con disgusto e poca sorpresa dell'atto vandalico effettuato questa notte alla ‘Casa del Ricordo’, inaugurata la scorsa settimana dopo due anni dalla consegna delle chiavi da parte della Giunta Alemanno. Una bella inaugurazione, e con bellissime parole da parte dell'Assessore Masini che ha onorato l'inaugurazione con la sua presenza. Purtroppo, a parte il sottoscritto, del I Municipio non era presente nessuno ed anche il 10 febbraio non ci sono state celebrazioni da parte della Presidente Alfonsi, sempre presente invece ad ogni iniziativa. Tali ambiguità le consideriamo nefaste perché consentono di creare un clima di non condivisione che non fa bene alla nostra comunità cittadina e nazionale prestando il fianco a quei miserabili che la scorsa notte hanno cercato di sporcare la dignità di quegli italiani che hanno sofferto l'occupazione comunista delle terre del confine orientale, le foibe e l'esodo. Ricordo che la ‘Casa del Ricordo’ è un'istituzione di Roma Capitale presente sul territorio del I Municipio, istituzione che sarebbe utile e giusto coinvolgere in progetti culturali, scolastici e sociali”.
 

E’ quanto dichiara, in una nota, Stefano Tozzi, capogruppo di Fdi-An nel I Municipio.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 27gennaio 2015

Omniroma-ESQUILINO, MOLLICONE-TOZZI (FDI-AN): DOVE SONO FINITI 2MLN PER RIQUALIFICAZIONE?
 

“Che il regista Paolo Sorrentino dia il proprio contributo per riqualificare l’Esquilino non può che farci piacere, ci preoccupa invece l’atteggiamento del sindaco che in ‘camera caritatis’ incontra personaggi celebri, magari per spuntare due righe sui giornali, ma nell’agenda politica di tutti i giorni si dimentica delle emergenze del rione. I residenti però, a differenza sua, non dimenticano, non più tardi di un anno fa infatti cacciarono Marino durante l’infelice tour in camper in cui distillava promesse per migliorare lo storico quartiere. Nessuno di quegli annunci è stato realizzato da questa Amministrazione, l’Esquilino oggi è solo degrado e abbandono, e lo scempio di Piazza Vittorio, che attende ancora la riqualificazione, ne è la prova provata dove peraltro sono stati vergognosamente smantellati i sampietrini da un'area vincolata per sostituirli con l'anonimo asfalto.
Riteniamo sia doveroso che l’Amministrazione capitolina spieghi ai residenti e alle associazioni che fine abbiano fatto le risorse stanziate dalla precedente amministrazione per la riqualificazione della storica piazza e quali siano i motivi per i quali non sono partiti i lavori. Un tema sul quale abbiamo anche convocato alcuni mesi fa una commissione Trasparenza, visto che più volte, in questo ultimo anno, i comitati di quartiere ci hanno chiesto ripetutamente dove fossero finiti i 2 milioni di euro stanziati negli anni passati dalla giunta di centrodestra. E’ grave che che per avviare la riqualificazione della storica piazza si siano persi due anni pur avendo i soldi in mano, e di questo la sinistra dovrà rispondere, così come dell'eventuale danno erariale provocato dall'aver buttato il progetto preliminare e aver ritardato i lavori. Nel frattempo ci aspettiamo che Marino, pur non trattandosi di ‘vip’, venga in pubblico a dare risposte ai residenti, alle associazioni e ai comitati sulla mancata riqualificazione di Piazza Vittorio”.

E’ quanto dichiarano in un una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio, Federico Mollicone responsabile comunicazione e Stefano Tozzi capogruppo nel Municipio I.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Roma, 15 dicembre 2014

Omniroma: PIAZZA NAVONA, TOZZI (FDI-AN): “ALFONSI TAGLIA STORICO MERCATO NATALIZIO MA LASCIA ILLEGALITA’ E ABUSIVISMO”

“Oggi abbiamo discusso in Municipio sulla situazione del mercato natalizio di piazza Navona, tradizione della nostra città. Ebbene, la maggioranza di sinistra per risolvere il problema del decoro ha pensato bene di eliminare di fatto, dopo tante rassicurazioni, il mercato arrecando così un danno alla territorio. Siamo al paradosso, mentre a piazza Navona si aggirano torme di extracomunitari, peraltro in gran parte clandestini, che vendono paccottiglia di quart'ordine nella totale illegalità e abusivismo l’amministrazione targata Marino-Alfonsi boicotta lo storico mercato natalizio, un sabotaggio in piena regola che ha visto come unico risultato l’addio dei ‘presepari’ da piazza Navona. Come Fdi-An troviamo vergognoso quanto sta accadendo, chi ha la pretesa di governare questa città è lo stesso che cade dalle nuvole quando si parla delle cooperative rosse che fanno affari nella Capitale. Ci hanno tolto l'ottobrata monticiana, la festa di San Giovanni ed ora anche il mercato di Piazza Navona noi ne chiediamo le dimissioni”.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 13 novembre 2014

Omniroma-PIAZZA VITTORIO, FDI-AN: “RIQUALIFICAZIONE ANCORA ASSENTE E SCOMPARSE RISORSE”

(OMNIROMA) Roma, 13 NOV - "Stamane abbiamo partecipato alla commissione Trasparenza, richiesta da alcuni comitati dell’Esquilino, sulla riqualificazione di piazza Vittorio. Riteniamo sia doveroso che l’Amministrazione capitolina spieghi ai residenti e alle associazioni che fine abbiano fatto le risorse stanziate dalla precedente amministrazione per la riqualificazione della storica piazza e che perché non sono partiti i lavori". E’ quanto dichiarano in un una nota congiunta, a margine della commissione Trasparenza, gli esponenti di Fdi-An, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio, Federico Mollicone responsabile comunicazione e Stefano Tozzi capogruppo nel Municipio I.
"Più volte, in questo ultimo anno, i comitati di quartiere ci hanno chiesto ripetutamente dove fossero finiti i 2 milioni di euro stanziati negli anni passati - aggiungono - Attualmente il sindaco e la sua giunta non hanno presentato alcun progetto per la riqualificazione di piazza Vittorio, ma la realtà è che i lavori erano già partiti nella parte esterna e il secondo lotto, la parte interna, sarebbe già stato realizzato se l’Assessorato ai Lavori pubblici avesse rispettato il progetto realizzato dall’allora assessore Ghera, questo sì partecipato da tutte le associazioni di cittadini di tutti gli orientamenti del rione. Oggi, scopriamo in commissione Trasparenza che il progetto, invece, è stato discusso solo con qualche comitato 'amico politicamente', infatti abbiamo appreso che esiste un protocollo d'intesa con ‘Cittadinanza attiva’, i cui esponenti del rione sono stati già candidati del Pd e un presunto neonato ‘Comitato Piazza Vittorio partecipata’. Fdi-An denuncia che per fare la riqualificazione della storica piazza si sono persi due anni pur avendo i soldi in mano, la sinistra dovrà rispondere anche dell'eventuale danno erariale provocato dall'aver buttato il progetto preliminare e aver ritardato i lavori”.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 7 novembre 2014

Omniroma-ESQUILINO, CONTROLLI PS: OLTRE 200 IDENTIFICATI, CHIUSI 2 BAR (OMNIROMA) Roma, 07 NOV - Sempre attivi i servizi straordinari «alto impatto» nelle aree della Capitale. Colle Oppio, Piazza Vittorio Emanuele, via Lamarmora, via Giolitti e altre vie limitrofe, sono le zone su cui si sono concentrati i controlli straordinari, coordinati dall'ufficio UPGSP della Questura ed effettuati nella giornata di ieri dagli agenti del Commissariato Esquilino - diretti dalla dottoressa Agnese Cedrone, del Reparto Volanti, delle specialità della Polizia di Stato e la collaborazione del personale di Roma Capitale. Piazze, giardini e vie commerciali del quartiere; per l'intero pomeriggio i poliziotti hanno effettuato controlli a «tutto campo». Particolare attenzione al parco del Colle Oppio e a piazza Vittorio Emanuele. Proprio a Colle Oppio, dove molte persone di nazionalità straniera sono solite stazionare, sono state più di quaranta le persone controllate. Nel corso delle identificazioni e degli accertamenti effettuati con l'impiego di poliziotti a Cavallo, un 20enne cittadino del Gambia, durante il controllo ha mostrato chiari segni di nervosismo, nascondendo, alla vista degli uomini in divisa «qualcosa» dietro una siepe. Dimostrando la sua contrarietà, senza apparente motivo, alla richiesta di esibire i propri documenti, l'uomo è stato controllato e trovato in possesso di 20 grammi di marijuana. Recuperato anche l'involucro di cui si era disfatto e al cui interno sono stati recuperati 30 grammi della stessa sostanza. Stessa sorte per un 34enne della Costa D'Avorio che, fermato poco distante e perquisito con l'ausilio delle unità cinofile della Questura, è stato sorpreso nell'atto di disfarsi di una notevole quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Allo straniero è stata sequestrata anche la somma di circa 350 euro in contanti, probabili provento della vendita al dettaglio delle dosi. Per entrambi sono scattate le manette per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In seguito ai controlli di carattere amministrativo, a cui sono stati sottoposte a verifica le licenze di diverse attività commerciali della zona, gli agenti hanno controllato un «affittacamere» in via Giolitti - la cui titolare, una cittadina cinese - aveva raddoppiato la capacità ricettiva della propria struttura portandola da 10 a 20 posti letto. Sanzionata con un ammenda di 7.000 euro, è stata anche segnalata alla Direzione territoriale del lavoro per la presenza di un dipendente non in regola. Due invece gli esercizi commerciali la cui licenza è stata sospesa per motivi di Ordine Pubblico, nello specifico si tratta di due bar; uno in via Lamarmora e l'altro di via Carlo Felice. In entrambi i casi nell'ultimo periodo si erano verificati episodi di rissa o legati allo spaccio si droga. I controlli mirati al contrasto della frode alimentare, effettuati all'interno del mercato rionale dell' Esquilino e di alcuni ristoranti della zona, realizzati in collaborazione con il personale della Capitaneria di Porto e dell'Ispettorato del Lavoro, hanno permesso di effettuare 7 sequestri amministrativi per un totale 600 kg circa di prodotti ittici ritirati dal mercato, in quanto di dubbia provenienza, e di elevare sanzioni per 82.907,00 euro. Sanzionato amministrativamente anche un «Compro Oro» in via Merulana, non in regola con la vigente normativa. Complessivamente, durante tutti i controlli, sono state più di 200 le persone controllate, tra le quali 130 cittadini extracomunitari. Di questi, 71 sono stati accompagnati in ufficio per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale, al termine della quale sono stati denunciati 30 stranieri; 13 per non aver ottemperato al decreto di espulsione emesso dal Questore di Roma e i rimanenti perché non in regola con le vigenti normative che disciplinano il soggiorno sul nostro territorio. Altri accertamenti invece, hanno comportato l'accompagnamento di 15 extracomunitari presso il Centro di Identificazione ed Espulsione di Ponte Galeria. red 071041 NOV 14
FINE DISPACCIO



----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 27 ottobre 2014

Omniroma-PIAZZA VITTORIO, MOLLICONE-TOZZI: “SINISTRA TOGLIE SAMPIETRINI DA AREA VINCOLATA
(OMNIROMA) Roma, 27 OTT - “Proprio in questi giorni si sta compiendo l'ennesimo scempio a piazza Vittorio da parte di questa Amministrazione. Si stanno togliendo i sampietrini da un’area vincolata per sostituirli con l'anonimo asfalto, di fronte ai residenti indignati che ieri hanno anche protestato per scongiurare il trasferimento del Museo di Arte Orientale dall'Esquilino, istituzione importantissima vera e propria risorsa del Rione. E’ evidente che la sinistra capitolina è contro questo territorio, mentre ci domandiamo che fine hanno fatto i comitati che prima dell’arrivo di Marino protestavano contro la riqualificazione dei giardini di piazza Vittorio. Esiste invece un progetto di riqualificazione, predisposto e condiviso insieme a tutte le realtà territoriali, che sta marcendo nei cassetti delle stanze del Campidoglio per colpa dell’inerzia del sindaco e della sua giunta. I residenti, le associazioni e i comitati di quartiere ci chiedono dove siano finiti i 2 milioni di euro stanziati dalla precedente amministrazione di centrodestra per piazza Vittorio. Come Fdi-An vogliamo vederci chiaro e chiederemo di convocare la commissione Trasparenza per capire che fine abbiano fatto le risorse stanziate per la riqualificazione della storica piazza e se il progetto invece non sia stato affidato magari a qualche comitato 'amico politicamente'". E’ quanto dichiara, in una nota congiunta, gli esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Federico Mollicone, responsabile comunicazione e Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 23 ottobre 2014

MUNICIPIO I, TOZZI (FDI-AN):SICUREZZA ESQUILINO “BENE CALENDARIZZAZIONE CONSIGLIO STRAORDINARIO, ACCOLTA RICHIESTA FDI”
“Durante la riunione dei capigruppo avvenuta stamattina è stata calendarizzato il consiglio sulla sicurezza richiesto tempo fa dal sottoscritto. Proprio ieri abbiamo assistito all’ennesima rissa a piazza Vittorio tra immigrati, finita con accoltellamenti e botte. Un clima che non è più tollerabile, giorni fa come delegazione di Fdi-An siamo stati stata ricevuti dai dirigenti del Commissariato di Polizia di Stato Esquilino per denunciare la situazione di forte degrado e insicurezza che i cittadini vivono nel Rione Esquilino e nel Parco del Colle Oppio. La situazione emersa è sconfortante per i cittadini che vivono queste zone di altissimo pregio storico e architettonico dal momento che sta diventando ogni giorno sempre più pericoloso frequentare tali zone. Sempre a piazza Vittorio una signora di 64 anni è stata rapinata e pugnalata di fronte alla soglia della sua abitazione, oggi è viva per miracolo perché salvata da un vicino di casa. Non possiamo che esprimere soddisfazione per la calendarizzazione del consiglio straordinario nel I Municipio, la presidente Alfonsi quindi non perda altro tempo, il tema sicurezza va affrontato e vanno trovate soluzioni concrete”.
E’ quanto dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale nel I Municipio Stefano Tozzi.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 16 ottobre 2014


VIA NAZIONALE, MOLLICONE-TOZZI (FDI-AN): “NO A SMANTELLAMENTO SAMPIETRINI, APPELLO A FRANCESCHINI PER VINCOLO MONUMENTALE”
“Come Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale non permetteremo mai lo smantellamento dei sampietrini da via Nazionale, simbolo storico e patrimonio di tutta Roma. Ci appelliamo al ministro Franceschini affinché via Nazionale sia vincolata.
I sindaci di centrosinistra si confermano come le giunte dell’asfalto alla faccia della presunta vocazione di tutela di beni monumentali e paesaggistici della città, continuando a rilanciare l’abuso dell’asfalto sulle strade. In passato la giunta di centrodestra, grazie all’impegno dell’allora assessore ai lavori pubblici Fabrizio Ghera, aveva tolto i sampietrini dai punti pericolosi della città, come sulla curva di San Gregorio, ma allo stesso tempo ha impedito che avvenisse lo smantellamento dei sampietrini da vie storiche come via nazionale.
Inoltre, sarebbe una follia inaccettabile andare a togliere i sampietrini in porfido rosso appena installati per sostituirli con dell’anonimo asfalto. Su questo FdI-An, con l’associazione Difesa del sampietrino, che da anni si batte a Roma e nei centri storici per la tutela del famoso fondo stradale, non daremo tregua. Ci appelliamo perciò al ministro della Cultura Franceschini, sperando che si ricordi di essere il ministro di tutti gli italiani, affinché attraverso le sovrintendenze venga posto vincilo monumentale su via nazionale e si scongiuri una volta per tutte questa telenovela infinita”.
È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Federico Mollicone, coordinatore comunicazione e Stefano Tozzi, capogruppo in I Municipio.




----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 8 ottobre 2014

Omniroma-MONTI, FDI: CACCIATA ASSOCIAZIONE DA VILLA ALDOBRANDINI E CANCELLATA OTTOBRATA

(OMNIROMA) Roma, 08 OTT - “Il presidente Alfonsi e il sindaco Marino sono nemici del Rione Monti. Prima la Sovrintendenza con Parise Presicce toglie la sede e la libreria rionale all'Associazione Monti che per anni aveva reso frequentabile Villa Aldobrandini, oggi oggetto di restauro con i soldi messi a disposizione dalla nostra passata amministrazione, poi il presidente Alfonsi e il gabinetto del sindaco - attraverso una madornale baggianata, la presunta voragine apertasi in piazza Madonna ai Monti mentre si tratta di lavori stradali in via Madonna ai Monti - nega le autorizzazioni per la storica ottobrata monticiana, rilanciata durante il nostro governo della città e riportata nel rione da cui era stata espulsa sempre dal centrosinistra. Questo dimostra una volta per tutte agli elettori della sinistra, residenti del Rione, che il centrosinistra è contro le tradizioni popolari e il Rione Monti. Saremo a fianco dei residenti e dell'associazione Monti rispetto a qualunque iniziativa intendano intraprendere per contestare una simile arroganza”. Lo dichiarano in una nota gli esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Federico Mollicone, responsabile comunicazione e Stefano Tozzi, capogruppo in I Municipio.

red
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 7 ottobre 2014

Omniroma-MUNICIPIO I, MOLLICONE-TOZZI: "CON CITTADINI PER MAGGIORE SICUREZZA ESQUILINO E COLLE OPPIO"

(OMNIROMA) Roma, 07 OTT - “Oggi una delegazione di Fratelli d'Italia è stata ricevuta dai dirigenti del Commissariato di Polizia di Stato Esquilino per denunciare la situazione di forte degrado e insicurezza che i cittadini vivono nel Rione Esquilino e nel Parco del Colle Oppio. La situazione emersa è sconfortante per i cittadini che vivono queste zone di altissimo pregio storico e architettonico dal momento che sta diventando ogni giorno sempre più pericoloso frequentare tali zone. Giorni fa a Piazza Vittorio una signora di 64 anni è stata rapinata e pugnalata di fronte alla soglia della sua abitazione, oggi è viva per miracolo perché salvata da un vicino di casa. Sempre all’Esquilino, abbiamo assistito pochi giorni fa ad una maxi rissa in pieno giorno, dove nordafricani ubriachi hanno bivaccato e spaccato sedie e bottiglie, terrorizzando passanti e residenti. E’ una situazione non più tollerabile, quanto sta accadendo nella nostra città, e in particolare in questo storico rione, ci preoccupa fortemente. C’è grande allarme soprattutto tra i cittadini che pagano gli errori del centrosinistra sulle politiche della sicurezza e sull’immigrazione selvaggia, bubbone che è scoppiato dal centro alle periferie, per questo chiediamo che la situazione venga discussa durante il prossimo Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza. A maggior ragione giovedì 9 ottobre a partire dalle ore 17 Fratelli d’Italia manifesterà sotto il Campidoglio per denunciare l'inerzia del Sindaco Marino sull’emergenza sicurezza che da più di anno sta colpendo la Capitale. FdI-An sarà sempre al fianco dei comitati dei cittadini che mercoledì e sabato prossimi protesteranno all'Esquilino e nel parco del Colle Oppio contro l’incompetenza amministrativa della sinistra nell’arginare la criminalità ed il degrado sempre più diffusi nel quartiere”.

Lo dichiarano, in una nota, gli esponenti di FdI-An Federico Mollicone, responsabile comunicazione e Stefano Tozzi, capogruppo in Municipio I.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 3ottobre 2014

Omniroma-ESQUILINO, TOZZI (FDI-AN): "ALLARME SICUREZZA, CHIESTO CONSIGLIO STRAORDINARIO"

(OMNIROMA) Roma, 02 OTT - “Giorni fa all’Esquilino una signora di 64 anni è stata rapinata e pugnalata di fronte alla soglia della sua abitazione, oggi è viva per miracolo perché salvata da un vicino di casa. Ancora oggi apprendiamo, sempre all’Esquilino, di una maxi rissa in pieno giorno, dove nordafricani ubriachi hanno bivaccato e spaccato sedie e bottiglie, terrorizzando passanti e residenti.

E’ una situazione non più tollerabile, quanto sta accadendo nella nostra città, e in particolare in questo storico rione, ci preoccupa fortemente. C’è grande allarme soprattutto tra i cittadini che pagano gli errori del centrosinistra sulle politiche della sicurezza e sull’immigrazione selvaggia, bubbone che è scoppiato dal centro alle periferie.

L’Esquilino, così come Colle Oppio, da zone ad altissimo pregio storico e architettonico vengono lasciate nel degrado da Marino e dalla presidente Alfonsi, aree che quotidianamente sono teatri di bivacchi e aggressioni, fatti che compromettono la vivibilità ed il decoro del rione.

Come Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ho chiesto di calendarizzare urgentemente un consiglio straordinario nel I Municipio sul tema sicurezza, basta con le chiacchiere è il momento di intervenire con provvedimenti concreti”.

E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale nel I Municipio.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 12 settembre 2014


VILLA ALDOBRANDINI, MOLLICONE-TOZZI: “SOLIDARIETA’ AD ASSOCIAZIONE MONTI, RESTITUIRE LOCALI”
Soprintendenza sgombera luogo di pubblica utilità legittimamente assegnato per farci ancora uffici, mentre Marino permette okkupazioni abusive e ‘copre’ okkupanti anziché farli arrestare.
“In merito allo sgombero della Biblioteca del rione, intestata a Davide Di Veroli - ragazzo monticiano morto in un incidente stradale – e assegnata dall’allora sindaco Veltroni poi confermata anche dalla nostra giunta dentro Villa Aldobrandini. Esprimiamo vicinanza e solidarietà all’Associazione Monti cacciata nonostante avesse un’assegnazione. Ricordiamo, inoltre, che i lavori di riqualificazione di Villa Aldobrandini furono stanziati dalla precedente amministrazione e sono merito del centrodestra.
Chiediamo, pertanto, la restituzione dei locali all’Associazione Monti e per questo siamo pronti a mobilitarci nel rione. In questo senso, si potrebbe anche ipotizzare di federare la biblioteca rionale con le Biblioteche di Roma, andando così ad arricchire il grande patrimonio capitolino dell’Istituzione.
Solo con Marino sindaco vengono sgomberati luoghi legittimamente assegnati, mentre si tollerano okkupazioni abusive come al Teatro Valle, con gli okkupanti coinvolti in progetti istituzionali anziché arrestati”.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 17 luglio 2014

Omniroma-MUNICIPIO I, TOZZI (FDI): "MAGGIORANZA DISERTA AULA, SU RELAZIONE ANNUALE ATTEGGIAMENTO VERGOGNOSO" 
(OMNIROMA) Roma, 17 LUG - “Stamane la maggioranza di sinistra del I Municipio non ha garantito il numero legale su un tema molto importante come la relazione su un anno di governo, discussione che avrebbe dovuto tenere la presidente Alfonsi. Non bastavano le figuracce che hanno fatto il sindaco Marino e l'Alfonsi all'Esquilino, poco tempo fa, e l’assessore ai Lavori pubblici Masini la scorsa sera a Testaccio, il centrosinistra conferma la sua grande incapacità di governare il territorio e il centro storico". E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale nel I Municipio.
"Come Fdi-An, nel rispetto del nostro ruolo di opposizione, avremmo voluto esporre la nostra relazione su un bilancio che, dopo un anno, è palesemente negativo e scarso di risultati, così come di tutti quegli impegni presi in campagna elettorale dalla Alfonsi si sono rivelati chiacchiere al vent - prosegue Tozzi - Di fatto, la maggioranza ha disertato irresponsabilmente e vergognosamente l’aula, presentandosi con il numero minimo di consiglieri, tale non permettere la discussione. Una situazione che testimonia, ancora una volta, il frutto di un malessere ormai diffuso non solo tra gli organi politici ma soprattutto tra gli uffici amministrativi del Municipio. L’amministrazione Alfonsi dovrebbe preoccuparsi del territorio e fronteggiare tutte le esigenze del centro storico, ma a quanto pare non è in grado nemmeno di spiegare in Aula quanto prodotto fino ad oggi. A farne le spese sono i residenti che quotidianamente convivono con problemi di degrado, scarsa sicurezza, criminalità diffusa, abusivismo commerciale, manutenzione stradale assente e totale abbandono degli spazi verdi, come accaduto con lo scempio del parco di Colle Oppio, lasciato nell’incuria e alla mercé di ogni tipo di occupazione. Quanto accaduto oggi in Aula è semplicemente vergognoso e irresponsabile, sia nei confronti delle opposizioni che soprattutto dei residenti del I Municipio”.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 16 luglio 2014

(OMNIROMA) Roma, 16 LUG - “In merito ai lavori di riqualificazione di piazza Testaccio come Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale chiediamo al sindaco Marino e alla sua giunta di verificare con grande attenzione che l’impegno preso ieri dall’Amministrazione capitolina e municipale, ovvero di terminare il cantiere entro la fine dell’anno, sia in linea con l’approvazione del bilancio già in discussione in Campidoglio". E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio, Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio e Alessandro Cochi dirigente nazionale.

Non solo, in merito alla cantierizzazione proponiamo di togliere la pannellatura che recinta l’area, visto che "reca grandi disagi sia ai commercianti che ai residenti, viste le difficoltà già arrecate dal fatto che i lavori sono stati fermi per circa 1 anno e 2 mesi - continua la nota - Nel frattempo, apprendiamo dall’assessore Caudo che il Comune ha assegnato gli appalti per l'ex Mattatoio per un importo complessivo di 12 milioni e 500 mila euro, di cui 3,5 milioni per realizzare il museo della fotografia. In un momento di grande difficoltà per le casse capitoline sarebbe invece più funzionale utilizzare tali risorse per manutenere le strade e i marciapiedi del rione, per riqualificare il Campo Testaccio, Monte dei Cocci e il sito archeologico Portico Emilio. Come Fdi-An oltre a vigilare affinché vengano rispettati i tempie le cantierizzazioni, chiediamo all'Amministrazione Marino di revocare l'appalto per il museo della Fotografia per destinare e impegnare quelle risorse per interventi più utili alla cittadinanza e al rione Testaccio".

----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 8 maggio 2014

Omniroma-ZTL, TOZZI (FDI-AN): "ROMANI BEFFATI, DIMINUZIONI TARIFFE SONO FARSA"

(OMNIROMA) Roma, 08 MAG - "Se da una parte la giunta Marino ha deciso di rivedere i rincari per la ztl, a seguito delle proteste dei cittadini e delle mozioni congiunte presentate in I Municipio su proposta di Fratelli d'Italia, le diminuzioni delle tariffe per i residenti del centro storico sono state accolte solo per Testaccio e San Lorenzo, mentre per gli altri rioni si continuerà a pagare 1036 euro". Lo dichiara in una nota il capogruppo di FdI-An in I Municipio, Stefano Tozzi.

"Una vera e propria beffa per i cittadini del centro che, insieme a noi - aggiunge - erano stati rassicurati sulla volontà di abbassare tutte le tariffe. L'amministrazione capitolina adegui le tariffe anche per quanto riguarda gli altri varchi, è assurdo che Marino faccia cassa sulla pelle dei cittadini".
----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 5 maggio 2014


Omniroma-ZTL, TOZZI (FDI): "MUNICIPIO I BOCCIA AUMENTO VOLUTO DA MARINO”

(OMNIROMA) Roma, 05 MAG - "Sulla vicenda dei rincari stellari delle Ztl nel centro storico proposti dal sindaco Marino il I Municipio oggi si espresso bocciando ogni eventuale aumento delle tariffe per i permessi. Una vittoria di Fratelli d'Italia, e di tutto il centrodestra, visto che fin da subito ci siamo dichiarati contrari a questa assurda decisione dell’amministrazione di centrosinistra. E' infatti passato un ordine del giorno in cui si chiede di non prevedere aumenti, un documento appoggiato anche da una parte della maggioranza, mentre Sel ed una parte del Pd hanno votato contro tale mozione, un atteggiamento in perfetta sintonia con il bilancio votato giorni fa dalla giunta Marino, e che vede i romani piegati da tasse e balzelli". E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale nel I Municipio.

"Fanno poi sorridere le dichiarazioni del sindaco che, in modo poco convincente, ci vuole spiegare che tale provvedimento è di natura ambientale, quanto la città è quotidianamente invasa dai pullmann turistici favoriti proprio dalla volontà di questa giunta - aggiunge - La sinistra ‘impopolare’ di Marino aumenta il permesso Ztl da 94 euro a 1200 euro e tutto dovrebbe essere esecutivo da oggi, immaginiamo che tutti i privilegiati, pensionati d'oro, banchieri che votano la sinistra radical non abbiano problemi, mentre invece la gran parte dei cittadini, dovranno magari lasciare il centro storico perché non si possono permettere di pagare queste cifre così pesanti”.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 29 aprile 2014

COLLE OPPIO, TOZZI (FDI-AN): “VOTATA RISOLUZIONE PER PREVENIRE OCCUPAZIONI ABUSIVE MA SOPRATTUTTO AVVIARE RIQUALIFICAZIONE”

“Da tempo Fratelli d’Italia denuncia la mancanza di sicurezza nel Parco di Colle Oppio, chiedendo più volte al sindaco Marino e alla presidente Alfonsi di procedere alle operazioni di sgombero e di ripristinare la legalità all’interno dell’area.

Con grande soddisfazione annunciamo che l'Assemblea del I Municipio ha approvato una risoluzione a firma Fratelli d’Italia per effettuare i necessari e immediati interventi e predisporre un programma di controllo di tutta l'area volto a prevenire ogni occupazione abusiva del parco e a impedire al suo interno il compimento di qualunque attività illegale. Il provvedimento prevede infatti un presidio fisso delle forze dell'ordine ma soprattutto un piano generale di riqualificazione del Parco con il restauro della parte monumentale e del verde, che veda coinvolti anche i cittadini e le associazioni di residenti, che potranno anche adottare parti del Parco come il vecchio Roseto o l'area sportiva della Polveriera per le attività sportive in collaborazione con le scuole ed infine la rimozione degli stalli dei pulmann che deturpano il Parco fino ad arrivare ad una completa pedonalizzazione del parco". 



E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale nel I Municipio.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------



Roma, 4 aprile 2014





Omniroma-ESQUILINO, "VIALE MANZONI O BERLINO EST?": FLASH-MOB FDI CONTRO I JERSEY
(OMNIROMA) Roma, 04 APR - Flash-mob di Fratelli d'Italia all'angolo tra viale Manzoni e via Merulana per la rimozione dei jersey stradali. Esposto lo striscione "Marino: viale Manzoni o Berlino Est? abbattiamo il muro!!!" da un gruppo di partecipanti guidati dai capigruppo in Campidoglio Fabrizio Ghera e al Municipio I Stefano Tozzi. "Da Natale dovevano togliere questo scempio dei jersey - ricorda Ghera - non capiamo perché le sovrintendenze non dicono nulla. Il bilancio è totalmente fallimentare, hanno fatto solo una corsia preferenziale. La pedonalizzazione ci dev'essere ma rispettando residenti e commercianti: in un anno di tempo invece solo chiacchiere e niente fatti". Per Tozzi "è la rappresentazione plastica dell'incapacità di questa amministrazione, che dalla pedonalizzazione dei Fori in poi sta continuando a portare disagi al rione Esquilino". Tozzi ha ricordato gli altri progetti previsti: "Ci avevano promesso parcheggi auto e posteggi per i residenti da realizzare nelle vecchie caserme. C'è poi la riqualificazione di piazza Vittorio, per cui ci sono i fondi di Roma Capitale già pronti"
----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 27 marzo 2014

COLLE OPPIO, TOZZI (FDI-AN): “BENE MOZIONE CONTRO OCCUPAZIONE ABUSIVA”

“Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione della mozione, su Colle Oppio, una battaglia che Fratelli d’Italia porta avanti da tempo e che per primi abbiamo denunciato al fianco di residenti e cittadini.
In particolare abbiamo evidenziato lo stato di abbandono del parco e delle zone adiacenti, e proprio nel I Municipio infatti ho presentato una mozione complessiva che prevede un processo partecipato con i residenti e le associazioni per la tutela e la valorizzazione del parco di Colle Oppio. Il 19 marzo si è tenuta una Commissione ambiente per analizzare la mia mozione con le associazioni sportive e i comitati di quartieri dove è emerso un grande appoggio alla mia iniziativa che parte proprio dal dialogo con le realtà territoriali. Fdi rimarrà al fianco dei cittadini e vigilerà affinché l’Amministrazione capitolina provveda ad inserire le risorse necessarie per avviare una riqualificazione complessiva del parco di Colle Oppio e delle aree adiacenti”.

E’ quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo nel Municipio I di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Roma, 17 ottobre 2013

Omniroma-CORTEI, TOZZI (FDI): "SI SCELGANO PERCORSI ALTERNATIVI A ESQUILINO"
(OMNIROMA) Roma, 16 OTT - "In queste ore stanno arrivando moltissime segnalazioni da parte dei cittadini e comitati del rione Esquilino circa le rimozioni forzate delle auto per motivi di sicurezza a seguito dell'autorizzazione al corteo dell'estrema sinistra e al movimento no tav. Non solo, arrivano notizie anche sul fatto che le forze di pubblica sicurezza stiano consigliando ai negozianti di rimanere chiusi durante la giornata". Lo dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d'Italia in I Municipio, Stefano Tozzi. "I residenti dell'Esquilino e di tutto il quadrante - prosegue la nota - continuano, soprattutto dopo la nuova disciplina di traffico a seguito della chiusura dei Fori Imperiali, ad essere pesantemente penalizzati e il provvedimento di sabato non fa che peggiorare la situazione. Ci domandiamo come il sindaco Marino, che ricordiamo è presente del comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza, abbia potuto avallare una decisione del genere, cioè far passare il corteo a via Merulana e all'Esquilino. Ricordiamo ancora i fatti gravissimi del 2010 dove il rione e le strade circostanti furono messe a ferro e fuoco con la profanazione in via Labicana della statua mariana. Chiediamo che si scelga un percorso alternativo che non coinvolga l'Esquilino, già sottoposto al caos portato dalla scellerata finta pedonalizzazione. Marino smetta di scegliere incautamente per i romani, i commercianti non possono anche questa volta perdere una giornata di lavoro in un momento di grande crisi economica. Fratelli d'Italia ancora una volta sarà al fianco dei residenti e dei commercianti contro l'ennesima scelta assurda del sindaco Marino".
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 3 ottobre 2013
Vigili, Tozzi (FDI): I Romani in ostaggio di Marino
“Che la finta pedonalizzazione non piaceva a nessuno era abbastanza chiaro, sono due mesi infatti che il centro storico vive di manifestazioni, proteste e sit-in anti Marino, ma oggi constatiamo pure che senza una presenza costante della Polizia Municipale e un presidio dei vigili in strada e agli incroci più strategici scoppia il caos. Da stamane abbiamo ricevuto numerosissime segnalazioni di romani intrappolati nel traffico e ostaggi delle file anche nei rioni Monti, Esquilino, via Labicana e via Merulana, e qualcuno anche impossibilitato a raggiungere il proprio posto di lavoro. Ci avevano detto che dopo la sperimentazione tutto sarebbe andato bene e che il sistema mobilità avrebbe retto. In realtà solo chiacchiere, oggi, invece, assistiamo alla paralisi totale, di fatto se non ci sono i vigili ‘l’artificio architettato da Marino’ non regge. La mobilitazione da parte della Polizia Municipale, a seguito della nomina del nuovo comandante generale, ha messo in ginocchio la città, vittima delle scelte di un sindaco che in modo scellerato impone dall’alto finte pedonalizzazione e che mortifica il Corpo con nomine esterne regalando ai romani solo disagi”.
E’ quanto dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia nel I Municipio, Stefano Tozzi.



Omniroma: CASA DEL RICORDO, TOZZI (FDI): 
“DA ALFONSI NESSUN RISPETTO VERSO ESULI ISTRIANI E GIULIANO-DALMATI”

“Durante la seduta di consiglio nel Municipio I la maggioranza della presidente Alfonsi ha bocciato un emendamento di Fratelli d'Italia, firmato anche da Pdl e da La Destra, che prevedeva di inserire nelle linee programmatiche dell'amministrazione municipale ad alcune collaborazioni con le istituzioni storiche, della Casa della Memoria e, vista anche la forte presenza territoriale sul Municipio I, anche con la Casa del Ricordo. Un’istituzione, quest’ultima, che esiste fisicamente ma soprattutto culturalmente, iniziata sotto la precedente giunta capitolina.
Consideriamo tale fatto di una gravità inaudita che umilia e mortifica centinaia di migliaia di italiani che hanno sofferto l'esodo dal confine natio e la tragedia delle foibe. Il giorno del ricordo non è una manifestazione di parte ma è prevista da una legge nazionale votata dal Parlamento da tutte le forze politiche, eccezion fatta per Rifondazione Comunista. Ci piace ricordare anche come il Presidente Napolitano insieme ai suoi predecessori, ogni 10 febbraio accolga con fraterna amicizia e deferente rispetto le istituzioni e le associazioni dei profughi istriani e giuliano-dalmati.
Questo voto lo consideriamo un clamoroso passo indietro rispetto alla civile convivenza tra italiani. Ci auguriamo pertanto che la presidente Alfonsi rifletta su quanto accaduto oggi e compia un atto di decisa riparazione. Sel e M5S, che hanno votato contro, imparino prima di tutto cosa sia il rispetto della dignità umana e della propria storia. Di tutti gli italiani, nessuno escluso”.


E’ quanto dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia nel Municipio I, Stefano Tozzi.

                                                                Roma, 31 luglio 2013 



Oggi primo consiglio municipale in Primo Municipio. Ho regalato alla nuova Presidente lo stemma del Rione Esquilino. Tale stemma non era colpevolmente presente nell'aula consigliare a differenza di quelli degli altri rioni. Ho ricordato alla nuova giunta che Fratelli d'Italia vigilerà affinché nel Rione Esquilino prosegua l'opera di riqualificazione dello stesso avviata dalla precedente giunta capitolina. Identità e modernità, decoro e legalità, valorizzazione del territorio e cultura saranno la nostra stella polare. Ad maiora
Stefano Tozzi.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
                                                                
                                                            Roma, 27 giugno 2013 

Omniroma - FORI, TOZZI (FDI) : MARINO SI CONFRONTI CON NOSTRA PROPOSTA REFERENDUM
Omniroma-FORI, TOZZI (FDI): MARINO SI CONFRONTI CON NOSTRA PROPOSTA REFERENDUM 
(OMNIROMA) Roma, 14 GIU - "Bene hanno fatto il collega Marchi e il coordinatore regionale del Pdl Piso a sposare la proposta di Fratelli d' Italia di indire un referendum consultivo sulla pedonalizzazione dei Fori Imperiali. Un' iniziativa che ho avuto modo di confrontare già due giorni fa con l' esponente del Pd, Walter Tocci, in un dibattito televisivo e che sta riscuotendo molto consenso tra i cittadini. Il centrodestra non ha pregiudiziali ideologiche nei confronti di questo progetto, ma ritiene necessario coinvolgere quanto più possibile i romani in una scelta così rilevante per la città e per il centro storico. È altrettanto prioritario che l' Amministrazione capitolina si confronti con i cittadini e i residenti per verificare il possibile impatto sul territorio di questo intervento, senza trascurare nessun aspetto: la verifica tecnica sulla futura linea tranviaria sui Fori Imperiali e/o su via Cavour, il disegno della nuova Ztl che dovrà necessariamente comprendere anche altre porzioni di territorio dei Rioni Monti, Celio ed Esquilino, le nuove discipline di traffico su alcune parti dei rioni interessati e tanto altro. Chiediamo al sindaco Marino di mettersi a disposizione del territorio per confrontare insieme la fattibilità e la percorribilità dell' iniziativa e arrivare ad una soluzione condivisa da quanti più cittadini possibile. E un referendum istituzionale indetto dall' Amministrazione potrebbe assicurare un vasto coinvolgimento della cittadinanza, sicuramente superiore ai 6400 firmatari di una petizione sostenuta da una sola associazione ambientalista". È quanto dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d' Italia nel Municipio I, Stefano Tozzi. 


Omniroma-FORI IMPERIALI, TOZZI (FDI): "PEDONALIZZAZIONE SOLO CON REFERENDUM" 

(OMNIROMA) Roma, 12 GIU - "Non siamo contrari alla pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, ricordiamo anzi che siamo stati fautori della programmata pedonalizzazione del Tridente, così come l' avevamo chiesta anche per via di Ripetta. Però è bene verificare prima l' impatto sul traffico che ricadrà sui due rioni Monti ed Esquilino, adeguare un piano di mobilità per trasporto pubblico all' altezza del compito e, visto che per 5 anni le associazioni e il territorio hanno sempre chiesto processi partecipati ai quali l' Amministrazione ha prontamente risposto positivamente (anche là dove non era obbligatorio, come per es. la riqualificazione di pizza Vittorio), riteniamo sia indispensabile far decidere i romani attraverso una consultazione popolare se chiudere o no i fori al traffico. Roma ha bisogno non di pedonalizzazioni simboliche ma reali, così come di tutelare i percorsi delle linee tranviarie che in tante zone non sono protetti". 

È quanto dichiara, in una nota, Stefano Tozzi capogruppo di Fratelli d' Italia nel Municipio I. 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------


                                                                  Roma, 14 giugno 2013

Nel ricordo degli esuli Fiumani, Istriani e Dalmati



L'amore per il territorio e per il Rione Esquilino si manifesta anche con la conservazione della memoria. La sezione del MSI di Colle Oppio si chiamava Istria e Dalmazia proprio perchè i maggiori frequentatori erano i profughi giuliano-dalmati che vivevano all'Esquilino nelle caserme di Santa Croce e nelle zone limitrofe Colle Oppio. Abbiamo restituito un pezzo di storia che si stava dimenticando nel Rione, una storia di italiani due volte, per nascita e per convinzione che furono accolti fraternamente a Roma a differenza dell'accoglienza che i comunisti a Bologna gli riservarono. La domenica pomeriggio nella sezione c'era una piccola balera dove si ballava ed i maggiori frequentatori erano giuliano-dalmati. Gli anni del dopoguerra, gli anni delle manifestazioni per Trieste italiana, gli anni che videro protagonista la destra sono un patrimonio del rione. Ieri abbiamo salutato quei profughi con deferente rispetto e con convinto orgoglio. La maestra fiumana che ha vissuto nelle caserme di Santa Croce per 3 anni alla cerimonia ha dichiarato: " abbiamo tanto sofferto, c'erano pochi soldi ma la dignità non ci è mai mancata e ce l'abbiamo fatta!". Evviva
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roma, 22 maggio 2013

Via Statilia finalmente è parco!







Dopo 20 anni grazie al nostro impegno viene riqualificata l'intera area che comprende l'acquedotto romano di Via Statilia e viene realizzato un parco funzionale ai cittadini con panchine e passeggiata lungo gli archi e con esso la cancellata di protezione nelle ore notturne.
Un progetto fortemente voluto da tutti noi e condiviso con i cittadini ed i residenti del Rione.

Roma, 11 maggio 2013



Primavera Esquilino


Roma, 8 maggio 2013



Una Via per Paolo Colli



TOPONOMASTICA, MOLLICONE - DE PRIAMO (FDI): “DEDICARE UN VIALE A PAOLO COLLI FONDATORE DI FARE VERDE MORTO DI LEUCEMIA COME I NOSTRI SOLDATI IN KOSOVO. APPELLO AL SINDACO INTERVENGA SU PREFETTURA PER DEROGA AI DIECI ANNI".
“Nell’ottava ricorrenza della morte del fondatore di Fare Verde, Paolo Colli, militante ambientalista e volontario no profit, abbiamo riavviato l’iter in Commissione Toponomastica affinché gli venga intitolato un viale di un parco o di un’area giochi in una villa di Roma. In particolare, abbiamo indicato il parco di Colle Oppio a cui Paolo Colli, con i cittadini e le associazioni ambientaliste, dedicò gli anni della sua giovinezza impegnandosi nella riqualificazione dell’area contro il degrado. 



Rilanciamo perciò, un appello al sindaco Alemanno affinché venga superato il vincolo dei dieci anni che impedisce di intitolare a chiunque una strada se non "per chiara fama". Il fondatore di Fare verde fu un esempio di determinazione assoluta, un vero e proprio eroe civile, che con entusiasmo e dedizione portò il suo impegno in Europa a sostegno di tutti i popoli colpiti dalla guerra e dalla disperazione in difesa dell'ambiente.



Nella richiesta sono stati allegati le migliaia di messaggi di tutte le associazioni ambientaliste bipartisan che nel 2005, dopo la sua morte improvvisa dovuta ad una leucemia fulminante di ritorno dal Kosovo, ebbero modo, al di là delle appartenenze, di testimoniare la stima a Paolo Colli. La stessa leucemia fulminante che ha colpito decine di nostri soldati, ai quali va il nostro pensiero, che hanno operato nella stessa zona del Kosovo contaminata dall'uranio impoverito dove Paolo andò per costruire aree giochi per bambini. 



Pertanto, abbiamo approvato in commissione la richiesta di riesame, che suggerisce la dicitura "Paolo Colli volontario ambientalista", affinché venga approvata in deroga oltre che dalla commissione tecnica toponamastica anche dal prefetto, e sostenuta dal sindaco e da tutti coloro che l’hanno conosciuto”.



È quanto dichiarano in una nota il presidente della commissione Toponomastica di Roma Capitale Federico Mollicone, capogruppo capitolino di ‘Fratelli d’Italia’ e Andrea De Priamo, presidente della commissione Ambiente di Roma Capitale.



Roma, 25 marzo 2013





Piazza Navona, Tozzi - Caramanna (FDI): "Subito approvazione delibera"

“Bene l’odierna riunione della commissione commercio di Roma Capitale e la richiesta di portare il prima possibile, in Aula Giulio Cesare, la delibera 107/2011 per regolamentare gli artisti di Piazza Navona.

Una piazza stupenda che non può più tollerare la presenza di meri venditori di stampe che quotidianamente si mescolano ingiustamente ai veri artisti che, da sempre, intrattengono i turisti e rendono la piazza ancor più affascinante. Da sempre riteniamo si debba tutelare particolarmente il centro storico, vero e proprio biglietto da visita per i milioni di persone che ogni anno vistano Roma e la delibera 107/2011 sicuramente viaggia in questo senso. Riteniamo che un Centro Storico riqualificato sia anche una risorsa per i tanti operatori che vi lavorano. Per questo chiediamo che l’Assemblea capitolina approvi subito la delibera. Piazza Navona deve tornare subito ai suoi artisti, ai cittadini di Roma e ai turisti che se ne innamorano”.

È quanto dichiarano, in una nota congiunta, i consiglieri di ‘Fratelli d’Italia - Centrodestra nazionale’ in I Municipio, Stefano Tozzi e Gianluca Caramanna.
 
Roma, 25 gennaio 2013

 

Roma, 22 gennaio 2013



Omniroma - SCUOLA, TOZZI - CARAMANNA (FDI) : "BENE GHERA E GASPERINI SU FONDI FRANCHETTI"
(OMNIROMA) Roma, 18 GEN - "Con grande soddisfazione accogliamo la notizia
che la Giunta capitolina, attraverso l' interessamento degli assessori Ghera
e Gasperini, si è attivata per reperire le risorse necessarie al fine di
intervenire per ripristinare l' intonaco del solaio della scuola elementare
e materna... Leopoldo Franchetti, nel Municipio I. L' intervento
dell' Amministrazione centrale conferma, ancora una volta, la grande
attenzione di questa Giunta nei confronti del centro storico
e sul tema delle manutenzioni scolastiche". E' quanto dichiarano, in una
nota, i consiglieri di ' Fratelli d' Italia-Centrodestra nazionale' del
Municipio I, Stefano Tozzi e Gianluca Caramanna.

Roma, 18 gennaio 2013




Finalmente partiti i lavori di
 Via dello Statuto all'Esquilino. 
Si rifaranno i marciapiedi. 
Un impegno mantenuto con i cittadini del Rione

Roma, 5 dicembre 2012




Festa europea degli alberi. 
Giardini di Piazza Vittorio 
ripiantumato albero mancante 
grazie all'impegno di tutti. 
Si fa politica per questo

21 novembre.



Dal PDL del I Municipio una delibera per salvare 
Centro Storico da decreto Monti

(Meridiananotizie) Roma, 09 ottobre 2012 – Salvare le attività commerciali ed artigianali daldecreto legge n. 1/2012 sulle liberalizzazioni delle attività economiche che entrerà in vigore il 1 gennaio 2013 se le Regioni o i Comuni non si doteranno di un proprio regolamento. Questo l’obiettivo della proposta di delibera promossa dai consiglieri del I Municipio Augusto Caratelli, primo firmatario, Fabrizio Sequi, Marco Veloccia, Valerio Lipardi per preservare ilCentro Storico di Roma dal degrado dovuto soprattutto al crescente fenomeno dell’abusivismo commerciale.
Rione Celio, Monti, Castro Pretorio, Ripa, San Saba ed Esquilino le aree interessate. “Un’iniziativa che va nella direzione giusta” ha dichiarato il capogruppo Pdl del I Municipio, Stefano Tozzi. Il Presidente della Consulta sul Commercio del I Municipio, Maurizio Forliti, si è detto favorevole alla delibera seppur consapevole della complessa situazione. A sostegno della delibera le categorie del commercio e dell’artigianato del Municipio Roma Centro Storico.

Roma, 9 ottobre 2012




Roma, 3 agosto 2012

Grandiose notizie per Porta Maggiore





da degradoesquilino.com


Avete presente Piazza Venezia e Piazza San Marco? Avete presente come è cambiata -davvero profondamente- la faccia di queste zone da quando l’assessorato all’ambiente ha deciso di riqualificarne le aiuole dotandole di irrigazione, prato e ringhierine in ferro battuto? Ebbene la cosa ci piacque talmente tanto che, qualche mese fa, in aprile (ecco l’articolo dell’epoca), chiedemmo all’assessorato di intervenire. Gli impagabili uomini di Marco Visconti (Roberto Miccò e Anselmo Ricci) si presentarono il giorno dopo (il giorno dopo!!!) rispetto alla richiesta che facemmo loro anche grazie all’interessamento del capogruppo Pdl al Primo Municipio Stefano Tozzi.
In soli tre mesi lo staff di Visconti ha analizzato la faccenda, ha trovato i soldi, ha realizzato un progettino (tra l’altro disponibile per i cittadini con un piccolo renderding che la ditta mette a disposizione su dei simpatici totem), ha deciso che l’ammalorato impianto di irrigazione poteva essere sistemato ed ha fatto partire i lavori. Aiuole, ringhierine e tutto, proprio come chiedevamo noi. Ovviamente solo nelle aiuole ‘comunali’ perché tutti gli appazzamenti verdi della Soprintendenza non si possono toccare: lì la manutenzione spetta a loro e infatti è tutto in abbandono e ci sarebbe una foresta alta tre metri se il Comune, ogni tanto, mosso a compassione, non intervenisse lui.

Una grande operazione che, come spiegammo ad aprile agli intervenuti, è davvero strategica perché Piazza di Porta Maggiore è un nodo viabilistico percorso ogni giorno (con auto, bus, treno, trenino e tram) da centinaia di migliaia di persone. Centinaia di migliaia di persone che ogni giorno vengono assuefatte al degrado di una disordinata rotatoria sub sahariana. Le nuove aiuole non risolvono tutti i problemi, certamente, ma l’aspetto cambierà radicalmente. E cambierà ancor di più, già abbiamo avanzato le nostre richieste all’assessorato, quando si riuscirà a eseguire una ipotetica “seconda tranche” di lavori su questo quadrante. Ma quali micro-interventi dovrà prevedere questa seconda tranche?

Semplice: eliminare il problema della sosta selvaggia in mezzo alle quattro aiuolone degli alberi in mezzo alla piazza e sistemare anche la grande aiuola su Via Eleniana. Le foto spiegano tutto: riguardo agli alberi ci sono, in mezzo a Piazza di Porta Maggiore, quattro grandi pini con quattro grandi tazze in laterizio a sostenerli. Tra pino e pino oggi parcheggiano abusivamente delle auto: brutte a vedersi e pericolosissime perché entrare e uscire da quei parcheggi significa mettere a rischio la vita di chi transita e di se stessi. Come risolvere? non è difficile, basta suturare questo spazio vuoto con una aiuola dello stesso tipo di quelle che si stanno realizzando di fronte: prato e ringhierine. E addio questa odiosa sosta selvaggia con minimo sforzo. Quanto alla grande aiuola ancora non interessata dalla riqualificazione eccola nella foto. Resta da verificare se anche qui era stato predisposto a suo tempo l’impianto di irrigazione e ripristinarlo, oltre che prevedere le indispensabili ringhierine.
Dopodiché, ma questo è compito del latitante dipartimento alla mobilità e del latitante assessorato al centro storico, bisognerebbe procedere a riqualificare tutto il resto della Piazza, facendola diventare una piazza soprattutto mediante l’eliminazione delle dozzine di posti auto (e posti autobus) abusivi che la umiliano ogni minuto. 

Roma, 30 luglio 2012


Esquilino - Porta Maggiore, Tozzi (PDL): 
"Al via riqualificazione delle aiuole di Porta Maggiore"


“Come annunciato oggi sono partiti i lavori di riqualificazione della aiuole di Porta Maggiore promessi dall’assessore Visconti su richiesta del sottoscritto. Un intervento sollecitato dai residenti e in particolare dai blog attenti al nostro territorio. Ringrazio quindi l’assessore per la disponibilità dimostrata”, è quanto dichiara in una nota Stefano Tozzi, capogruppo del Pdl nel Municipio I.
“Dopo il completamento del parco via Statilia – prosegue la nota –, la parte del rione Esquilino compresa tra Porta Maggiore e San Giovanni sarà completamente rinata come promesso”.
“Ora attendiamo il via ai lavori di via Dello Statuto e di Piazza Vittorio Emanuele II”, ha concluso Stefano Tozzi.

Roma, 27 luglio 2012


Trastevere: Mollicone - Tozzi, riconoscimento a Folkstudio è omaggio a cultura popolare


 “L’inaugurazione della targa celebrativa dell’ultra cinquantennale storia del Folkstudio è il riconoscimento concreto da parte di Roma Capitale del grande contributo offerto dallo storico locale trasteverino alla vita culturale della città e dell’Italia. Dando seguito alla richiesta dell'Associazione Roma Tiberina di Sandro Bari,  alla mozione approvata in Municipio I e su impulso della Commissione Cultura e Toponomastica, l’Amministrazione capitolina ha voluto rendere omaggio ad un luogo magico, per anni palcoscenico privilegiato di tutti gli artisti del panorama cantautorale nazionale e internazionale. Qui, si formò la scuola romana dei cantautori.  L’evento di oggi, celebrato insieme al fondatore Harold Bradley, è l’ennesimo esempio dell’impegno di Roma Capitale per la riscoperta e la valorizzazione della cultura popolare e delle tradizioni del territorio, per troppi anni trascurate”.
Ringraziamo quindi l'Assessore Gasperini per la sensibilità dimostrata nei confronti di una iniziativa da noi fortemente sostenuta.

È quanto dichiarano in una nota congiunta il presidente della Commissione Cultura e Toponomastica di Roma Capitale, Federico Mollicone, e il capogruppo PdL nel Municipio I, Stefano Tozzi.

Roma, 27 luglio 2012